domenica 24 settembre 2017

Cosa portare ad un Training all'Oasi Maria SS di Troina

Ho atteso quasi due mesi prima di scrivervi del training riabilitativo all' Oasi Maria Santissima di Troina per cercare di essere il più chiara e utile possibile a chi debba intraprendere questo percorso. 
La mia piccola (con me naturalmente) ha fatto un training di 40 giorni di riabilitazione fisiatrica per un problema fortunatamente piccolo e superabile , ma non voglio parlarvi di noi , voglio scrivere dell'esperienza di questo ricovero e di come prepararsi per affrontarlo al meglio visto che io per prima non riuscivo a trovare informazioni dettagliate su come prepararmi e sono arrivata del tutto spiazzata anche se ben organizzata.



Innanzitutto sappiate che in tutta l'Oasi non troverete comfort e comodità , a partire dai condizionatori che qua sono inesistenti, quindi in estate fa caldo , mentre mi dicono che in inverno i riscaldamenti siano abbastanza efficienti. Non dico ciò per denigrare la struttura o per sconfortare, ma per farvi capire di non aspettarvi un albergo!
Vediamo insieme le cose da portare con voi per affrontare un training  : abbigliamento in abbondanza  (i vestiti possono essere lavati a mano nei bagni in comune e poi stesi sul terrazzino , oppure si può utilizzare la lavatrice a gettoni sita nel Reparto Primule , 3€ a lavaggio ) ,
mollette per bucato e detersivo ,
bacinella per lavare la biancheria,
sacchetti per i vestiti se desiderate usare la lavatrice in comune,  (in questo caso portate con voi anche un igienizzante per i vestiti)
telo doccia o accappatoio,
asciugamani,
asciugacapelli,
lenzuola singole per l'accompagnatore,
salviette igienizzati (io le ho trovate utilissime),
coltello in acciaio (per pulire la frutta) ,
rotoloni di carta assorbente,
se il bimbo è piccolo alzasedia per sederlo durante i pasti (il reparto è fornito di due seggioloni ma spesso sono già occupati da altri piccoli pazienti),
ciabatte per la doccia,
uno specchio per la stanza,
spugna e sapone per lavare biberon e posate,
qualche gioco per i bambini,
qualche libro (o come me un e-reader) per voi,
costume o pannolini contenitivi per la piscina,
cuffia per la piscina,

Inoltre sappiate che l'acqua che vi daranno (una bottiglia da 2 litri al giorno) è acqua proveniente dal depuratore della struttura, quindi se preferite l'acqua imbottigliata dovete portarvela.

Il venerdì si può richiedere il permesso per uscire dalla struttura il sabato nel primo pomeriggio e tornare la domenica prima delle 18.00
Chi vive nei paesi vicini va a casa e ha la possibilità di lavare la biancheria e riposare, ma chi vive lontano come noi, nel giorno di riposo affitta una camera in albergo o b&b per poter trascorrere una giornata fuori dall'ospedale.
Io vi consiglio l'albergo della Cittadella dell'Oasi che ha camere ampie e confortevoli e sempre all'interno della struttura ha il ristorante, che, anche se non offre una cucina prelibata, è comodo.

Per qualunque domanda scrivetemi pure, io prima di partire io avevo mille domande e non sapevo a chi rivolgermi, avrei pagato per delle informazioni! 

Scriverò un altro post cercando di descrivervi lo svolgimento delle giornate all'interno dell'Oasi Maria Santissima di Troina



Nessun commento:

Posta un commento