venerdì 22 settembre 2017

Ce la faremo!

mi trovo oggi a volervi nuovamente spiegare il motivo della mia lunga assenza dal blog .

Come sapete a gennaio 2016 è nata mia figlia e, non voglio tediarvi con le infinite vicissitudini, ma sappiate solo che da agosto 2016 ad ora non abbiamo fatto altro che consultare medici.
Cosa ha mia figlia? In teoria niente!

L'assurdo è proprio questo.
Le analisi, gli accertamenti ci dicono che è in perfetta forma, non ha mai avuto influenza o febbre allarmanti, mai una malattia.... ma non cammina.
Riesce a mettersi in piedi in autonomia, gattona (anche se a balzi, ma riesce anche a fare il passo crociato) , sta seduta anche da sola su uno sgabello e senza appoggiare la schiena, gioca, ride, dice qualche parolina .... e capisce tutto, ma proprio tutto!
E allora, direte voi, perchè questa preoccupazione? Semplice, perchè la nostra pediatra, appunto da agosto 2016, continua a dirci testualmente che "la bambina non è normale. La bambina ha qualcosa che non va"
E quindi qualunque genitore si sarebbe attivato per vedere quali siano le "cose che non vanno".
Questa estate siamo riusciti ad ottenere un training fisiatrico presso l'Oasi Maria Santissima di Troina e anche lì ci hanno dimessi dicendo che fortunatamente la bambina non presenta dei problemi nè fisici nè neuromotori tali da impedirle di camminare, quindi camminerà con i suoi tempi.
Siamo tornati a casa pieni di speranza , ma anche stavolta la pediatra ci ha dato una bastonata, visto che secondo lei nascondiamo il problema della bambina e dovremmo inoltrare la domanda per l'invalidità.

Io sono fiduciosa che tutto si risolverà, che preso inizierà a camminare, ma per adesso sto attraversando una fase di totale sconforto. Non esco da casa perchè mi sento sempre rivolgere la domanda " ma non cammina ancora?" e poi i vari commenti.... " ma è strano.... mio figlio camminava già a 9 mesi.... ma la avete fatta controllare? Che dice la pediatra? "
So che dovrei fregarmene, so che dovrei essere felice perchè io SO che mia figlia sta bene , ma ci sto male. Non ho raccontato a nessuno delle nostre vicissitudini , che conosce solo la famiglia più stretta ma mi addolora sapere che la gente cerca informazioni su di noi, vuole sapere se tengo nascosta la malattia di mia figlia... ma perchè? Se mia figlia avesse una malattia o una invalidità certo sarebbe difficile da accettare, ma lo direi .....

Scusate il lungo post di sfogo.


Nessun commento:

Posta un commento