martedì 6 maggio 2014

La bellezza delle feste popolari

In questi giorni nella mia città: Licata (AG), si sta svolgendo la festa in onore del santo patrono : Sant' Angelo martire.
La festa é molto particolare infatti, oltre all' urna del santo vengono portate in processione quattro grandi strutture in legno chiamati "ceri" o nel dialetto locale "intorce", alte circa 4,5 m e che rappresentano, secondo alcuni i quattro titoli del santo: dottore, confessore, vergine e martire, secondo altri rappresentano le navi saracene che inseguirno il vascello di Sant'Angelo diretto in Sicilia.

La festa inoltre é animata dall' arrivo di numerose bancarelle che creano una fiera lungo il corso principale.
Questi giorni di festa, passeggiate, incontri e chiacchierate con amici che purtroppo si incontrano troppo raramente mi fanno tornare alla mente tanti ricordi, emozioni.... e mi fanno risentire un pò bambina: nell' emozione del vedere arrivare il santo in corsa nella piazza, nel veder sfilare i "cavalli parati" ...
Vi lascio una foto dei ceri recentemente restaurati dopo lunghi anni di assenza dalla città e vi invito a venirci a trovare per scoprire una Sicilia che ha ancora tanto da offrire a chi vuole guardare con gli occhi e col cuore, dimenticando per un attimo gli odiosi pregiudizi.

Per ulteriori informazioni sulla festa, il santo e il santuario visitate il sito (molto ricco di immagini e notizie) www.santuariosantangelo.it

Nessun commento:

Posta un commento